Il fascino di un pic-nic in stile vintage. Quando il relax si coniuga con le atmosfere di una volta

Riscoprire piccoli gesti e riappropriarsi degli spazi all’aria aperta, per trascorrere sereni momenti in compagnia. Cosa c’è di più bello? Oggi più che mai ne apprezziamo il valore, dopo il difficile periodo appena trascorso. L’arrivo della primavera per fortuna ci viene incontro per dedicare tempo al relax da trascorrere con amici e persone care, per vivere insieme momenti di ritrovata serenità, spensieratezza e divertimento. A tal proposito una delle idee più semplici, ma allo stesso tempo di sicuro effetto, è quella di organizzare un pranzo all’aperto sull’erba, il famoso pic-nic en plein air! 

Se il vostro obiettivo è quello di organizzare un pic- nic in stile retrò, oggi avete davvero l’imbarazzo della scelta! Ci si può sbizzarrire con le idee, i colori da scegliere e gli abbinamenti più adatti, compreso i nuovi materiali eco-compatibili per un pranzo di stile ma con un’attenzione speciale all’ambiente. La natura è  protagonista assoluta della giornata, ed è bene scegliere una location adatta e facilmente raggiungibile; può essere il parco più vicino a casa, o una pineta se vi trovate nelle zone di montagna, oppure una distesa verde vicino ad un lago. L’importante è organizzarsi bene e per tempo, scrivendo intanto una lista degli amici e/o parenti da invitare e successivamente l’elenco di ciò che si vuole proporre per un pranzo sfizioso e leggero, adatto anche ai più piccoli.

Nel più classico dei pic-nic l’oggetto che la fa da padrone è il famoso cestino (o cesto) in vimini, un classico intramontabile ispirato agli anni ‘50, contenente tutto l’occorrente per il pranzo cioè piatti, bicchieri, posate e tovaglioli. Nei negozi più forniti ne trovate di diversa misura e colori da abbinare con il telo o la tovaglia che metterete sul prato. Scegliete con cura questi primi due oggetti, insieme al colore delle stoviglie per adattare il tutto con armonia. Per i contenitori dedicati al cibo usate vetro e barattoli colorati e con i pois,che richiamano appunto lo stile “fifties”, e bottiglie termiche decorate con stampe Vintage dove metterete le bibite ed il caffè. Preparate il menù un giorno prima, scegliendo alimenti pratici e facili da trasportare: tramezzini, stuzzichini con formaggio e tartine salate, insalate monoporzione di riso o pasta fredda, e per finire spiedini di frutta. Potete aggiungere anche coppette di frutta mista secca. Per accontentare i più piccoli non dimenticate le classiche pizzette o focaccine bianche, così come i succhi di frutta. Per il dolce optate per delle mini cheesecake alla frutta oppure mini crostate o muffin alle mele; anche qui scegliete i pirottini più adatti da coordinare. 

Per sorprendere gli invitati prima del loro arrivo, potete aggiungere alcune decorazioni, soprattutto se il punto dove vi posizionerete è vicino ad un albero. Si possono usare dei nastri in raso colorati a pois, mischiando colori pastello ai più accesi e vibranti, o i sempre allegri palloncini da mettere sparsi sui tronchi.  In alternativa potete optare per delle mini lanterne ed oggettini in legno per arricchire con creatività l’insieme e creare uno sfondo per le foto di gruppo.Per allietare l’atmosfera invece, si può organizzare un mini- quiz musicale proprio sugli anni ’50, e nel frattempo ascoltare i vostri vinili preferiti con il più classico dei mangiadischi, che se volete e potete, porterete dentro una valigia vintage da posizionare vicino al pic- nic.

Di sicuro i vostri amici ne saranno entusiasti! E per finire se qualcuno di loro verrà in vespa, sarà davvero un pic-nic vintage perfetto!

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie