[blockquote author=””]Amici dalle vintage news, la nostra rubrica sulle proprietà del tè continua, in attesa dell’evento di degustazione del 7 maggio.[/blockquote]

Oggi vi propongo il tè giallo. Al pari del tè bianco presenta un gusto particolare e meno consueto, questa varietà di tè non è poi così conosciuto nei paesi occidentali, come in Italia, infatti lo si trova in pochi negozi e viene coltivato e raccolto solamente in alcune aree specifiche della Cina. E’ un semifermentato, ovvero il processo di lavorazione è abbastanza simile a quello del tè verde e differisce da esso solo per il procedimento particolare a cui viene sottoposto, per far diventare gialle le foglie. Inoltre è dotato di importanti proprietà benefiche naturali, quali: prevenzione delle malattie cardiovascolari grazie alla sua azione protettiva di cuore e arterie, favorendo la concentrazione nel sangue del colesterolo buono; è privo di calorie e sodio, ma ha un’elevato contenuto di vitamine A, B2, C e P. Gli antiossidanti sono una delle componenti principali di questo tè, in grado di svolgere anche una leggera azione diuretica e vasodilatatrice.

 

Condividi l'articolo