Tendenza autunno/inverno: il vintage non è mai stato così di moda!

Nell’autunno – inverno 2020/2021, il vintage si esprimerà al massimo della sua essenza. Ma altro protagonista indiscusso è il cambio di rotta degli stilisti. Il vintage oggi viene indossato con libertà, la donna è libera dagli stereotipi del secolo scorso e a far capolino è di moda la sostenibilità. Si ritorna a cercare negli armadi della nonna e per chi non avesse la fortuna di possedere già qualcosa di vintage, le case di moda scelgono di usare dei tessuti di alta qualità, che resisteranno all’usura, così come si faceva un tempo. In questo modo si ridurranno gli sprechi, nel pieno rispetto del pianeta. Il 2020 è stato segnato dalla pandemia del Covid19, il caso ha voluto che tutto iniziasse a febbraio, nel pieno della Milano Fashion Week. Quanto successo, ha permesso alle grandi case del fashion di reinventarsi (non accadeva da tempo), riordinando in tal modo le idee, restituendo valore alle cose e permettendo l’utilizzo di altri metodi di creazione e conduzione delle sfilate. Gli sprechi vengono ridotti al minimo, i social diventano le nuove passerelle. Analogico e digitale, diventano un tutt’uno e il risultano non poteva essere dei migliori.

Ora più che mail il vintage fa capolino, dagli anni’40 ai ’90 ogni stile sarà accontentato. Lasciata alle spalle la moda oversize, dei vestiti sformati. Ritorna in bisogno di femminilità, dagli anni’20 agli anni’40 (quest’ultimo il decennio più elegante del ‘900) ritornano in auge, le frange, l’orlo della gonna si allunga fin sotto al ginocchio e la silhouette disegna il corpo delle donne. Sempre del periodo tornano di moda i bermuda di velluto larghi e le camicie con le ruches. Facendo un balzo in avanti agli anni’50, i cardigan tornano protagonisti, così come il collo alto e i gilet di lana. Per gli anni’70 ritornano il top a fascia e i sandali con tacco largo e plateau. Tipica della moda anni’90, non potevano mancare le catene, le bandane e le cravatte per la donna libera e indipendente. Ciascun capo si adatta alla nostra epoca, ma il fascino del passato rimane. Sono tutti accontentati quindi, la cosa che ci resta da fare è andare ad acquistare nei mercatini dell’usato e nei negozi di settore. Buon shopping a tutti!

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Categorie